martedì 13 luglio 2021

[Topolino] Il Club dei Supereroi volume 1: la recensione


Finalmente possiamo tuffarci nel nuovo speciale di Topolino e conoscere il bimestrale "Il Club dei Supereroi", la speciale raccolta di tutti i personaggi Disney che hanno vestito (e continuano a vestire) i panni degli eroi più improbabili ma efficaci di sempre. La scorsa settimana è uscito il primo volume con SuperPippo in copertina e contenente 7 storie vecchie e tre inedite tratte dalle testate straniere. 

Ha dunque inizio un percorso editoriale che sarà sicuramente entusiasmante e con protagonisti Superpippo, Paper Bat, Bat José, Paperinika, Paperinik (ma solo ogni tanto dato che vanta un'edizione tutta sua) e molti altri profili. Non solo avventure note ma anche capitoli magari poco conosciuti o dimenticati nel tempo faranno e fanno parte del nuovo progetto della Panini. Vediamo quali sono le storie in questione.

Superpippo e l'ultima arachide

Un esercito alieno prende d'assalto Topolinia e la Terra. Dopo tanto tempo, il nostro Pippo decide di rivestire i panni dell'eroe in pigiama e mantello: per fare ciò però potrà contare sull'unica arachide magica a sua disposizione. Come andrà a finire? 

Palesi sono sicuramente le influenze della Dc e dei suoi sovrumani, per non parlare probabilmente di tutte le componenti fantascientifiche. Superpippo si mostra come una chiara parodia di Superman ma anche come un personaggio molto originale, un supereroe pasticcione che alla fine riesce comunque a fare la cosa giusta. 

"L'ultima arachiede" fu scritto da Francesco Artibani e disegnato da Alessandro Perna. Risale al 22 settembre 1998, quindi fu pubblicato sul numero 2234 di Topolino. Eppure, come spiegato dai curatori di questa edizione, non si tratta della prima apparizione italiana di Superpippo: infatti bisogna risalire alle sceneggiature di Anne Marie Dester negli anni '70 e allo scritto di Nino Russo nel '92 per notare l'ingresso dell'eroe nel mondo Disney Italia a fumetti. Tuttavia fu "L'Ultima Arachide" a scatenare interesse su Superpippo e a coinvolgere in seguito alcuni tra i maggiori autori della settima arte nostrana. 


Paperino Aspirante Supereroe

Questa storia fu scritta da Carlo Chendi e disegnata da Giorgio Cavazzano che lo inserirono nel Topolino 1355 del 15 novembre 1981. Questo breve racconta ci spiega semplicemente come nacque il costume di Paper Bat, inizialmente impersonato da Paperino. Tuttavia, il papero più amato della Disney era già il mitico Paperinik e quindi bisognava risolvere il problema: per questo motivo fu inserito Paperoga

Attenzione però perché in realtà il Paper Bat di Paperoga risale al 1970 e fu creato dalla matita di Giovan Battista Carpi. Bisogna infatti risalire al secondo volume dell'Enciclopedia Disney intitolata "Corrono, Volano, Nuotano, strisciano" per vedere pipistrello rosso al cospetto di un divertito Qua. Due anni dopo, Paperoga e il suo alterego ottennero maggior visibilità in Brasile

La trama vede Paperino appassionarsi ai fumetti dei nipoti, dai quali possiamo notare nomi che assomigliano e rimandano senza dubbio ai supereroi della Detective Comics. Nonostante la sua doppia identità da Paperinik, Paperino vuole trasformarsi nella versione comica di Batman. Come se la caverà? Vi rispondo dicendo che da qui possiamo collegarci con il capitolo successivo "Paper Bat contro tutti".


Paper Bat contro tutti

Paperoga è diventato Paper Bat (la storia del ritrovamento del costume è presente in "Le Origini", Cronache del Papersera 11) e dovrà fronteggiare una serie di cattivi che non riescono proprio a starsene tranquilli in galera. Qui c'è un'estremizzazione parodistica di Batman, il quale è conosciuto per essere abile grazie alle tecnologie. Eppure, il nostro Paperoga è negato anche con quelle. 

"Paper Bat contro tutti" fu scritto da Ivan Saindenberg e disegnato da Carlos Hedgard Herrero e fu tratto dal periodico brasiliano Edicao Extra 53 del maggio 1973. Fece il suo esordio in versione italiana sul Mega Almanacco 339 del marzo 1985. 



Le invenzioni di Paper Bat

In poche pagine vengono presentati due piccoli episodi che confermano il pessimo rapporto tra il nostro supereroe e i suoi mezzi da combattimento. Gli autori sono sempre quelli di "Paper Bat contro tutti" e arrivò in Italia nel 1985 con l'Almanacco 344.




Basettoni a tu per tu con gli Inarrivabili

Una minaccia aliena ha preso di mira la città e ha catturato Basettoni. Un gruppo di supereroi scenderà in campo per tentare in tutti i modi di salvare la terra. È una versione Disney e tutta brasiliana della Justice League: qui vediamo Superpippo, Paper Bat, Paperinik, la Farfalla Pupurea, la Vespa Vermiglia e Supergilberto. "Basettoni a tu per tu con gli inarrivabili" fu realizzato in Brasile e pubblicato il 12 febbraio 1986 su Edicao Extra 166. La prima edizione italiana risale al settembre 1987 su Topolino 1661. Testi di Gerson Luiz Borlotti Teixeira, disegni di Roberto O. Fukue.


Paperinik & C. e il Migliore

Disegni di Carlos Hedgard Herrero. Tratto dal periodico brasiliano Margarida 199 dell'aprile 1994. La prima edizione italiana risale al gennaio 1998 su Mega 2000 493. In questo caso vediamo i nostri eroi influenzati e costretti a superare una prova per testare chi sia il migliore tra loro: ma dietro a tutto ciò che qualcosa che non quadra all'intelligente Paperinika


Gli Inediti

Un Super Pesce d'Aprile

Questa storia viene pubblicata in italiano per la prima volta ora, in questa edizione dei Supereroi di Topolino. Superpippo, Paperino e Paperone raccontano una storia a testa e il lettore dovrà capire chi dei tre sta raccontando quella falsa. I testi sono di Kari Korhonen, i disegni invece di Francisco Rodriguez Peinado. "Un Super Pesce d'Aprile" è stata pubblicato sul periodico norvegese Donald Duck & Co. 13 del 27 marzo 2017.


Paper Bat contro Zonar

Disegni di Euclides K. Miyaura. Tratto dal periodico brasiliano Edicao Extra 173 dell'aprile 1987. Paperoga/Paper Bat dovrà affrontare un esaltato che sta seguendo la sceneggiatura di un film che il nostro eroe cerca in tutti i modi di ricordare. 


Paperinik - Attenti alla Scimmia

Paperinik dovrà unire le forze con Paperinika per affrontare un enorme gorilla impazzito. Quale sarà la causa della rabbia dell'animale appena sbarcato da una nave? Disegni di Eli Marcos M. Leon. Tratto dal periodico brasiliano Margarid 51 del giugno 1988. 

7 commenti:

  1. Poi pubblico la mia recensione, comunque l'ultima storia ora sarebbe improponibile..danno la caccia ad un povero animale, te lo immagini nel Topolino attuale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. be', gli danno la caccia perché sta distruggendo la città, mica per motivi venatori

      Elimina
    2. Ho capito cosa vuole dire Fperale. Oggi gli animalisti e i buonisti rompono talmente i coglioni che l'ultima storia sarebbe considerata violenza sugli animali. Andrea dal canto suo pure c'ha ragione dicendo "ma sta distruggendo la città". Ragazzi, siamo semplicemente gli eredi di un'epoca meravigliosa tramutata in merda totale.

      Elimina
  2. È in attesa in fumetteria, una delle testate che aspettavo di più!
    Questi sì che sono progetti interessanti e alla portata di tutti, come anche quello del Papersera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione. Io leggo solo il magazine di Topolino ma era molto curioso di questo progetto. La Panini quest'anno ha puntato tutto sui supereroi sia in edicola (con gli allegati) sia in "solitaria".

      Elimina
  3. bella rece! Ti linko un mio articolo su Paperino Aspirante Supereroe in cui per primo ho retconnato la storia (uscita dopo, ma nata 16 anni prima...) con le origini del Paper Bat più famoso ;)

    https://ilbatrifugio.blogspot.com/2020/08/approfondimenti-paperino-aspirante.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ho già risposto di là. Grazie per il link, è meraviglioso!

      Elimina