domenica 18 novembre 2018

La morte di Topolino: la leggenda del suicidio nell'episodio perduto


Topolino è sicuramente uno dei personaggi più amati e rappresentativi del mondo dell'intrattenimento, infatti, a novant'anni esatti dalla sua nascita, continua a riempire le nostre vite con le sue interessanti storie grazie a un incalcolabile numero di cortometraggi, lungometraggi e vivaci fumetti ancora oggi acquistabili in edicola. Eppure, come in molti sapete, da un bel po' di tempo sul web gira un video del leggendario topo antropomorfo (nato dalla matita di Walt Disney nel 1928) protagonista di una situazione tanto macabra quanto raccapricciante ma che di certo lancia un'importante riflessione su alcune tematiche che tra poco vedremo.

Stando alla leggenda e alle mille voci che circolano sul suo conto, il corto apparterrebbe effettivamente alla Disney e sarebbe stato realizzato negli anni '30, ma non fu mai diffuso sul mercato per via dei suoi contenuti disturbanti. Alcune persone, in particolare un critico cinematografico che lo aveva analizzato per un suo saggio, si sarebbe tolto la vita sparandosi in bocca.

Non vi nego che con questo video non ho di certo fatto la scoperta dell'acqua calda e vi confesso di averlo visto insieme a due amici durante il tempo libero, senza risentire i suoi effetti disturbanti a livello psicofisico. Tuttavia, per quanto sia falso il fatto che questo corto possa indurre alla morte, è comunque vero che la sua visione possa impressionare negativamente lo spettatore.

Vi starete chiedendo perché ho deciso di recuperare questa argomento proprio quando Mickey Mouse compie gli anni. Il motivo è semplice: pur non sapendo se il video appartenga effettivamente alla Disney, resta tuttavia innegabile che lo stesso Walt Disney fosse un personaggio ambiguo e famoso per le decine di messaggi subliminali (a sfondo sessuale, politico o massonico) presenti all'interno delle sue opere. 

Tra l'altro, per quanto la magia Disney sia effettivamente immensa, resta difficile credere che le creazioni della nota multinazionale statunitense siano prettamente educative e questo possiamo dedurlo da alcuni corti alquanto strambi come ad esempio il Paperino Nazista o episodi curiosi sullo stesso Topolino che vi invito a visionare nell'interessante articolo del mio amico e collega MikiMoz:  I 10 cortometraggi di Topolino più scorretti   (basta cliccare sul titolo linkato)




IL VIDEO

Il Suicidio di Topolino non ha una trama. Si tratta di un video di circa dieci minuti strutturato in due parti. Durante la prima vediamo Topolino camminare in orizzontale sullo schermo, attraversando con sguardo nostalgico una lungo stradone pieno di alberi e case. In sottofondo, ascoltiamo una musica strana e stonata, come se qualcuno stesse arrangiando un pezzo al pianoforte. 

Dopo circa tre minuti, l'episodio sembra terminare e lo schermo si colora interamente di nero per quasi un minuto. Ad un certo punto, Topolino e lo sfondo sbucano di nuovo ma con aspetti che tendono a cambiare in maniera sconvolgente nei cinque minuti a seguire. Il volto del protagonista si fa sempre più inquietante per via di un ghigno che assumerà connotati sempre più macabri e disturbanti. Le case appaiono distrutte e fatiscenti, mentre le fiamme avvolgono il resto della scena. La musichetta iniziale non c'è più e con il passare di minuti si odono suoni sinistri e incomprensibili, fino ad arrivare a urla strazianti che proiettano lo spettatore in un vero incubo. 

Il passo di Topolino si fa più veloce, il suo volto diventa più brutto con quel sorriso diabolico e frutto di un disturbo che prende sempre più piede. Nel momento in cui questi terribili particolari esplodono tutti insieme alla loro massima potenza, proprio quando il mondo sembra pronto alla fine, vediamo Topolino afferrare una siringa e infilzarsela velocemente in un braccio (credo, la scena è troppo veloce), per poi cadere rovinosamente a terra privo di vita. Topolino è morto e nessuno avrebbe mai pensato di vedere una scena simile. 

Dulcis in fundo, al centro della strada, proprio vicino al povero protagonista ormai esanime, appare per pochi secondi una figura demoniaca che rimanda senza dubbio al satanismo o all'Apocalisse. Il corto finisce con un messaggio in cirillico che tradotto in italiano significa "Le viste dell'Inferno riportano dentro chi le vede".

Perché pensare che questa opera sia riconducibile a Disney e non sia un corto realizzato da qualcun altro? Lo stile non è molto lontano da quello originale e soprattutto, l'apparizione del demonio alla fine del video ci ricorda tanto una scena del film "Le avventure di Bianca e Bernie" che, nella sua prima versione poi riveduta, lascia chiaramente spazio alla figura di una demonessa che compare per un brevissimo istante durante una manovra aerea dei due protagonisti. E' comunque certo che Disney fosse un personaggio fuori dal comune, così come i suoi disegnatori che non di certo non avevano nulla da invidiargli in fatto di follia e bizzarria.

Tuttavia, mi viene da pensare che questo video non sia così negativo come sembri. Sono evidenti tematiche che probabilmente gli autori consideravano come i peggiori mali del mondo: la depressione, la tossicodipendenza e il degrado umano, tutti aspetti che riconducono alla tanto temuta fine del genere umano. Topolino è un personaggio di successo e sa che il mondo, il suo mondo, prima o poi cambierà e questo potrebbe portarlo a vivere una vita fatta di ricordi e nostalgia, sentimenti che  potrebbero trasformarsi in un stato depressivo che lo potrebbero portare a fare la fine di tante altre star di successo. Del resto, egli si colpisce con quella che sembra essere una siringa e non è un caso che il suo aspetto tenda a regredire così come succede a chi è colpito da astinenza alle droghe.

Voi cosa ne pensate? Per non urtare i più sensibili non pubblicherò il video in questo mio articolo. Se qualcuno fosse interessato, sappiate (o già lo sapete) che si può tranquillamente trovare in giro per il web, anche su Youtube. Se siete particolarmente sensibili, vi consiglio di evitare (anche se il lo reputo uno stronzata).

25 commenti:

  1. ahahah, non conoscevo questo episodio e la storia collegata a esso!
    Di sicuro è inquietante per le modalità con cui è costruito, con questa lunga passeggiata, la musica, lo sguardo di Topolino.
    Per me è stato fatto così, come 'joke'.
    Quando l'ho visto, a me sembrava una daga più che una siringa :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho visto un ago alla fine dell'arma/siringa. Inoltre, penso sia più una siringa (piuttosto grande) perché in questo video mi sembra di intravedere le conseguenze della tossicodipendenza. Insomma, ho voluto fare il solito lavoro sociologico del cazzo! Mannaggia a me!

      Elimina
    2. In effetti dai cambiamenti di animo e dalle espressioni sembra un tossico :D.
      Diciamo che allora non è un suicidio :D

      Elimina
    3. Questo è una delle cose che rende il video poco credibile. Secondo me è stato anche mal interpretato

      Elimina
  2. Mi è piaciuto questo post sopratutto perché conferma la ambigua massoneria della Disney con gli anni ampiamente peggiorata.
    E poi come ho già commentato mi è sempre stato antipatico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tuttavia non so se è stato realmente realizzato da Disney però io vi vedo anche qualcosa di positivo in questo video.

      Elimina
  3. Wow. Non conoscevo il corto in questione, e mi hai appassionata.
    Ma dimmi......
    L'hai guardato di pomeriggio, con alcuni amici, perché avevi paura di impiccarti a fine filmato?
    E avevi le mani sugli occhi?? 😜
    Buona domenica, va.
    E auguri al nonnetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Clà.
      No, eravamo in uno studio di tatuaggi, da un mio amico. Non avevamo nulla da fare e ci siamo messi a parlare dei messaggi subliminali Disney. Questo mio amico tatuatore mi mostrò questo video su youtube. A dire il vero, per quanto fossi rimasto un po' scioccato, devo dire che alla fine mi feci una grassa risata.
      Tu invece, l'hai guardato o fai solo chiacchiere? :P
      XD

      Elimina
    2. No. Faccio solo chiacchiere. Come al solito.
      Lo avrei guardato se lo avessi linkato. Ma andarlo a cercare è troppo di domenica pomeriggio per una pigrona come me.
      E comunque non m'impressiono facilmente. Adoro i film horror, infatti...... 😜

      Elimina
    3. Non l'ho postato perché c'è gente veramente sensibile a questa roba. Non vorrei beccarmi una denuncia per istigazione! Su youtube lo trovi, basta scrivere "il suicidio di topolino"

      Elimina
  4. Sono contenta del fatto che non l'hai postato :D Ammetto di esser particolarmente sensibile specie perchè, dopo aver scoperto dell'immagine nascosta in Bianca e Bernie, non solo non l'ho mai più guardato (da piccola lo adoravo), ma ho avuto una sorta di flash back proprio in cui vedo il personaggio metà donna e metà caprone! Ora, non so se sia stata mera suggestione o no, ma di sicuro la cosa m'ha turbata :S
    Comunque se non erro un filone simile fu preso anche per Tom&Jerry e altri cartoni animati della nostra gioventù; probabilmente non sono "originali" così come vogliono farci credere, ma magari son stati creati per qualche studio sulle reazioni umane di fronte alla morte (violenta) dei personaggi che hanno caratterizzato l'infanzia dei più...oppure son frutto di disegnatori particolarmente annoiati, chissà! Ovviamente queste sono solo mie ipotesi, eh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come puoi immaginare, Topolino è un personaggio legato soprattutto al mondo dell'infanzia, per questo motivo non mi andava di urtare in maniera diretta la sensibilità altrui. Se qualcuno vuole vederlo, sa dove andare.
      E' possibile che il corto sia stato creato da qualche esaltato e non dalla stessa Disney (del resto non abbiamo prove sulla paternità) ma ti ripeto, qui ci sono cose che mi hanno fatto ricondurre parecchio al personaggio di Disney, famoso per le due bizzarrie

      Elimina
  5. Conoscevo già il video, non mi ricordo dove avevo già sentito questa storia. Comunque è raro vedere un personaggio così longevo con uno "scheletro nell'armadio" del genere!
    Anche se fosse tutta una creepypasta del web, è stata pensata molto bene :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' possibile che sia più una creepypasta. Molto bene è riduttivo, nel suo piccolo è una specie di capolavoro!

      Elimina
  6. Non lo conoscevo neanche io, stando a quanto scrivi (non l'ho visto) sembra uno di quei video della parte strana di YouTube!
    Interessante la tua visione del messaggio che vuole trasmettere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che non tutto il male venga per nuocere. Per quanto questa cosa sia macabra ci vedo qualcosa di interessante

      Elimina
  7. Avevo letto di questa storia, girano sempre tanti misteri e leggende, dietro la Disney.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  8. Io preferivo l'Uomo mascherato a Topolino. La multinazionale massonica da me non ha incassato nemmeno un copeco.

    RispondiElimina
  9. Ne hanno dette di cotte e di crude su questo episodio, che però è un creepypasta uscito una decina di anni fa... e sai una cosa? Manco così disturbante: il cortometraggio (vero e ufficiale) LO SCIENZIATO PAZZO è davvero horror XD
    Grazie per la citazione!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La citazione te la meriti tutta e mi è servita a puntino. Come hai potuto leggere la paternità è incerta, infatti, ho solo avanzato delle supposizioni, con tanto di visione personale su alcune tematiche. Non ti nego che a me questo corto piace un casino.

      Elimina
  10. Secondo me è un falso, fatto benissimo ma un falso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno conosce l'autore del video ma mi è piaciuto pensare a un piccolo zampino di Disney, visti i suoi famosi messaggi subliminali nei film e nei cartoon. Indubbiamente non è opera della Disney eppure c'è un sottile filo che secondo me li lega, anche in maniera lontana e indiretta.

      Elimina
  11. Ragazzi chiedo scusa a tutti per gli errori. Mentre pensavo a una cosa ne scrivevo un'altra. Ho corretto dove ho potuto

    RispondiElimina
  12. Questa storia la conoscevo. Francamente credo anch'io che non sia un prodotto Disney, perché troppo lontano da quel certo modo di concepire l'intrattenimento che si aveva in Disney e non solo.
    Aggiungo che sentir parlare di messaggi subliminali massonici in una qualsivoglia opera desta sempre la mia ilarità. Il trovarli è certezza che questi non esistano.

    RispondiElimina