lunedì 22 marzo 2021

Ho perso un pezzo di cuore...


Ho perso un pezzo di cuore e non so se mai lo ritroverò. Non so nemmeno se sia ancora laddove l'ho lasciato, in un passato fatto di speranze e promesse infrante. Non è nostalgia, non è rimorso, non c'è tempo per dare ancora amore al torto della ragione umana, alla demonizzazione degli esseri umani vestiti da angeli. Forse però non ho mai incontrato per davvero un angelo. Beh, un ateo come me non dovrebbe nemmeno sperarlo e quindi non dovrebbe nemmeno credere che il male abbia un volto spirituale ma con le corna lunghe quanto due torri.

Forse non ho mai avuto un cuore abituato a fare altro, oltre a battere per tenermi in vita. Eppure so di aver amato ma non so se amerò. Eh sì è facile parlare quando ti sei scottato e un'altra storia è finita male. Non so nemmeno se in realtà il mio pezzo di cuore è tornato al suo posto, forse si sarà incastrato nell'intestino (speriamo di no, altrimenti finisce tutto nel cesso).

Sto bene, sto molto bene, ma potrei stare, molto meglio. Non voglio una donna per forza ma se sarà non ne voglio una qualunque, non voglio una che viva sotto l'ombra del principe azzurro. Sarei ben lieto di trovarmi davanti una che mi afferri per la maglia e mi faccia sentire il suo alito di donna. Non mi spiacerebbe nemmeno scansare qualche pantofola volante e qualche urlo di recriminazione: insomma, la donna accondiscendente piace ma quella che ti prende di petto ti rende anche più uomo. Ma poi, nel momento della verità, eccola lì riemergere in tutto il sul splendore femminino. 

Femminino? Beh, una femmina è una cosa, una donna ne è un'altra. Ma forse, sono io a non essere l'uomo giusto per una donna giusta, magari non sono manco buono a tenermi stretto le cose. Boh. Nel frattempo, mi stappo un'altra birra. Ah, il tabacco sta finendo, domani devo comprarlo, sperando che Diabolik Anastatika esca in anticipo.

11 commenti:

  1. È carina quella metà di cuore vuoto, invece. Ti ricorda che puoi riempirla di amore pulsante, di una donna che ti manchi, quando non c'è; ricorda solo che c'è da lottare sempre in due, quando ci aspettiamo qualcosa, dobbiamo essere sicuri di aver dato il doppio, altrimenti un amore non lo risollevi, neanche col martinetto idraulico..😁

    RispondiElimina
  2. Non esiste l'uomo giusto, né la donna giusta. Non lo sapevi? Siamo tutti meravigliosamente imperfetti e ci incastriamo alla meglio con chi incontriamo lungo il nostro tragitto.
    Come ripeto spesso, nessuno è mai davvero stanco di amare. Quindi, amerai ancora. E forte.
    Però compra sempre pantofole senza il plantare rigido. Almeno i mobili resteranno salvi. 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti quando dico "giusta" intendo compatibile con me mie imperfezioni. Se avessi voluto parlare di perfezione avrei detto "donna perfetta" ma penso che ormai siamo tutti abbastanza grandi da non credere nelle favole.
      Per le pantofole, beh, spero solo di non beccare un'amante degli zoccoli!

      Elimina
  3. Fai bene a non volere una donna per forza. Non devono esserci compromessi o scelte di comodo.
    L'amore guida la nostra vita ogni giorno, ma l'amore di coppia è un qualcosa di più delicato, di più fragile e allo stesso forte, da costruire con cura. Quella metà secondo me non la devi riempire. Semplicemente...devi aspettare di buttare via quella metà rimasta e indossare un cuore intero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti mi sono ripromesso che avrei buttato questo pezzo di cuore nel mare di Salerno. Questo accadrà solo quando mi sentirò pronto.

      Elimina
  4. Che belle parole Riky, hai chiuso in modo perfetto.

    Puoi impedire al cuore di battere? Impossibile, come sarà chiudere in faccia a un nuovo amore che dovrai essere bravo nel riconoscere senza lasciarti accecare dal passato, dal disincanto, dalle delusioni.
    Non c'è garanzia di felicità in questa vita, la vita non ha aloni rosa, salvo quelli che gli dai tu quando le tue reazioni saranno così evidenti solo a te magari nel farti riconoscere l'altro come la tua parte non mancante ma conforme, quella che naturalmente si affianca a te. Quando capiterà sarà impossibile mandarla via, non ti lasciare avvelenare da un'esperienza negativa, era solo un percorso, abbi fiducia, non mollare. L'importante è lustrare il tuo cuore, farlo tornare a brillare, dai luce a te stesso, butta via quello che appesantisce come una zavorra, torna a galla e respira....

    Buona vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lory. In realtà sto bene, anzi sono riuscito a smaltire la botta di ottobre, nonostante ogni tanto mi torna in mente qualche frammento. È solo che ho tanta curiosità visto che ormai sono prossimo ai 35 anni.

      Elimina
  5. E come cantò la mia cantante preferita un po’ d’anni fa’ arrivando seconda a Sanremo dopo i Jalisse ..e strappo i fogli del mio passato ma non li getto via ..per non scordare quello che ho dato..quante storie ecco..ne arriverà un altra di storia , pazienta-:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E direi che Anna Oxa ci sta tutta in questo post!

      Elimina
  6. Dubito quindi che il brano di Emma/Amoroso ascolteresti adesso...dai prima poi arriva ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emma/Amoroso non sono il mio genere. Ad ogni modo, sì, arriverà ma non vado di fretta ;)

      Elimina