martedì 18 maggio 2021

È morto il cantautore Franco Battiato: lutto nella musica italiana

Non pensavo di cominciare così la giornata, specie dopo aver appreso della dipartita di uno degli artisti che più ha attirato la mia curiosità da giovane: purtroppo è morto il mitico cantautore italiano Franco Battiato

Il decesso si è verificato questa mattina presso la sua residenza di Milo, dove ormai risiedeva anche e soprattutto per via di una grave malattia. I funerali del cantante, classe 1945, si terranno in forma privata. Se ne va una delle figure più intelligenti, colte, elaborate e poetiche della musica italiana. Battiato è stato capace di cimentarsi con diversi stili e generi musicali, fino a toccare momenti di avanguardia attraverso le strade del pop, elettronica, etnica e non solo.

Per Franco Battiato sono passati oltre 50 anni dalle sue prime esperienze musicali a Milano, dal suo primo contratto discografico ottenuto grazie al suo grande amico Giorgio Gaber che tra l'altro, insieme a Caterina Caselli, ha ospitato nel 1967 in occasione della sua prima apparizione televisiva. Lungo questi decenni Franco Battiato ha costruito un percorso davvero unico nel panorama italiano. Un ironico libero pensatore che ha praticato l'arte della provocazione e che ha avuto pure una breve esperienza come assessore alla Regione Sicilia con la giunta Crocetta.

Tantissimi i suoi successi musicali Centro di gravità permanente, La Cura, Voglio Vederti Danzare, Cuccurucuccù, Le aquile, Mal d'Africa e tantissimi altri ancora. Addio Franco, grazie per tutte le emozioni che ci hai regalato!

7 commenti:

  1. Un fulmine a ciel sereno questa mattina, che riposi in pace. Era un grande ed alcune sue canzoni davvero bellissime :)

    RispondiElimina
  2. Sicuramente un grande della canzone italiana, e non solo, anche della cultura in generale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era un uomo di cultura infatti. Poteva parlare tranquillamente di qualsiasi cosa e le sue canzoni che spesso sfociavano anche nel metafisico ne sono la dimostrazione

      Elimina
  3. Se penso che solo pochi mesi fa era uscito un numero di "Linus" dedicato a lui. Sembrava immortale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh bravo hai ragione. Lo vidi se non erro sul blog di Fperale!

      Elimina
  4. Un Artista della Musica a 360°.
    L'ho ascoltato dal vivo a Matera, dove con un concerto gratuito, ha iniziato il percorso che ha reso il capoluogo lucano Capitale Europea della Cultura.

    RispondiElimina