sabato 27 febbraio 2021

Spiderman Integrale 2 (DeMatteis) - Tremenda Simmetria: conclusione de "L'ultima Caccia di Kraven"


Il 26 febbraio 2021 è arrivato in edicola e in fumetteria l'atteso secondo volume di "Spiderman Integrale" firmato da J.M. DeMatteis, una raccolta speciale edita da Panini Comics che riprende le migliori storie scritte dall'autore americano. Siamo finalmente giunti alla conclusione della saga "L'Ultima Caccia di Kraven", divisa in sei capitoli e risalente al 1987. Nel primo numero abbiamo visto le prime quattro parti del scontro tra Kraven e Tessiragnatele, adesso ci accingiamo a vedere la parte finale e due nuove storie che portano avanti la speciale raccolta. 

In questo albo possiamo leggere:
  • Thunder (Il Tuono) - da The Amazing Spiderman (1963) 294 del novembre 1987;
  • Ascending (Risalita) - da Spectacular Spiderman (1976) 132 del dicembre 1987;
  • To Judge a Nighthawk (Nottolone sotto accusa!) - da Marvel Team Up (1972) 101 del gennaio 1981;
  • Of Spiders and Serpents - (Ragni e Serpenti) - da Marvel Team Up (1972) 111 del novembre 1981;
"L'Ultima Caccia di Kraven" è ovviamente la narrazione più attesa di questo numero ed assume un fascino ancora più particolare perché ancora oggi se ne parla con straordinario interesse. Anche lo stesso DeMatteis resta ancora stupito dell'impatto che questa parte del mondo di Spiderman continua ad avere sulla massa di lettori di fumetti. 

De Matteis

Nell'introduzione al secondo numero dell'Integrale, Massimiliano Brighel parla proprio dell'effetto sorpresa che avvolge tutt'ora l'operato del fumettista statunitense. Lo scopo adesso non è solo quello di concludere "L'Ultima Caccia di Kraven" ma anche di ripartire dal 1981 per poi proseguire in ordine cronologico la riscoperta dei lavori di DeMatteis. Il racconto a fumetti del duello tra l'Uomo Ragno Sergei Kravinoff (come ben sapete) ha una storia molto particolare alle spalle visto che in principio venne concepita per un unico libricino stampato su carta stampata. Brighel non a caso ama ricordare che la prima stampa assoluta presentava la copertina della variant che Panini Comics ha utilizzato un mese fa per il precedente albo. 

Kraven il Cacciatore

La peculiarità de "L'Ultima Caccia di Kraven" e che fu un esemplare esperimento di marketing (nato dalla mente di Jim Salicrup): nel 1987 tra l'altro era impossibile dividere una storia in più parti e sparpagliate in più volumi. In questo caso ci sarà dunque una rottura degli schemi. 

Una volta conclusa questa parte, la Panini Comics decide di ripartire dal 1981: nei prossimi numeri infatti noteremo le storie di DeMatteis stampate in ordine cronologico. Per questo motivo ecco "Nottolone sotto accusa" e "Demoni e Serpenti". 



La sintesi del primo volume

Nei primi quattro capitoli Kraven torna sulle pagine Marvel ossessionato dalla figura di Spiderman. Si allena fisicamente ma soprattutto mentalmente per riuscire a sconfiggerlo. Conquista l'ambito premio seppellendo il corpo del supereroe apparentemente morto (per via di un veleno particolare) e vestendo il suo costume per provare la sensazione di essere per una volta lui. 

Quando Spiderman rinsavisce e riesce a uscire dalla tomba creata apposta per lui, nota che qualcosa dentro di sé è cambiato: vuole uccidere Kraven e procurargli dolori atroci per avergli portato via due settimane della sua vita. In tutto ciò, nella trama entra a far parte anche l'uomo topo Vermin, il quale avrà un ruolo fondamentale nel piano del Cacciatore per testare la rinascita del temibile nemico. 



"Thunder" e "Ascending": la conclusione della saga

Spiderman e Kraven si trovano finalmente faccia a faccia per regolare i conti. L'antagonista di Spidey è convinto di avere la vittoria in pugno perché pensa di aver scisso l'uomo dal ragno e aver creato una creatura psicologicamente diversa. Per questo motivo, Sergei aveva in precedenza sconfitto e rinchiuso Vermin (vestendo i panni di Tessiragnatele) con lo scopo di liberarlo e farlo combattere con troil vero Uomo Ragno: vuole testare la sua presunta nuova indole vendicativa. Il finale è tra i più belli di sempre. 


"L'Ultima Caccia di Kraven" ha un significato interiore molto importante per DeMatteis. È una continua lotta tra lati oscuri, alcuni repressi e altri in attesa di ulteriori sviluppi. Abbiamo uno Spiderman che rischia di perdere la sua umanità dopo l'atroce umiliazione subita ma, nel contempo, Kraven sembra aver tramutato la sua follia in qualcosa di più umano, nonostante la violenza sia un fattore dominante anche quando non c'è azione ma solo pensiero e ragione. Vermin è ciò che va a opporsi in questo viaggio di Kraven per scoprire chi è veramente Spiderman e cosa potrebbe diventare se posto in "cattività" come successo al suo degno rivale. La sconfitta di Sergei sta nel fatto di aver fallito nel cambiamento di Spiderman: Peter Parker è più vivo di prima e ripudia l'omicidio gratuito solo per compiacere il macabro gioco dell'antagonista, il quale cede al bisogno di vivere "un'altra vita". 



"To Judge a Nighthawk" e "Of Spiders and Serpents!"

Nel 1981, DeMatteis ebbe l'incarico di creare una particolare testata dei "Difensori" (The Defenders), un gruppo molto "speciale" che conteneva figure come Dr. Strange, Valchiria, Hulk, Nighthawk, Hellcat, Hellstrom e Sub-Mariner. JMD però andò oltre ciò che conosceva dei Difensori e inserì l'Uccisore di Demoni e Gargoyle (nato dalla collaborazione con Don Perlin). 



"To Judge a Nighthawk":

Il magnate Kyle Richmond (dietro al cui volto si nasconde il supereroe Nottolone o Nighthawk) viene minacciato da un'organizzazione che vuole punirlo a tutti i costi per la morte di Mindy Williams, una sua ex fidanzata deceduta 12 anni prima in seguito a un grave incidente stradale. Il sinistro fu provocato proprio da Kyle che si era messo alla guida del veicolo completamente ubriaco. Spiderman decide di aiutare l'amico e alla fine scoprirà che dietro a un esercito di robot c'è proprio la mano di Mindy, sopravvissuta e ridotta alla sedia a rotelle. 

A dirla tutta, ripercorrendo la storia di questi personaggi tramite l'articolo di Brighel, ricordiamo che Mindy sarebbe veramente morta nel numero 117 di "The Defenders" a opera sempre del suo DeMatteis/Perlin


"Of Spiders and Serpents!": 

Spiderman dovrà fermare una setta di antiche creature demoniache (con l'aspetto di serpenti umanoidi) per salvare il mondo ma anche tutti i Difensori catturati. La nascita dell'Uccisore di Demoni (coprotagonista anche se sotto mentite spoglie) e degli uomini serpente fu concepita in riferimento a Kull il Conquistatore. Questa storia mette in risalto anche la conoscenza degli autori in merito ai titoli sword & sorcery della Marvel


Per questa settimana è tutto! L'appuntamento con il terzo volume di Spiderman Integrale è per giovedì 25 marzo con "La Notte delle Scimmie", con la speranza che la Marvel possa dare il via libera alla Panini per la realizzazione di un albo contenente il team up speciale Spiderman/Kull (mai arrivato nel nostro Paese) partorito dalla mente del solito DeMatteis insieme a Trimpe

LEGGI ANCHE: 

1 commento:

  1. Ottimo. Io non comprendo solo la scelta editoriale del postare una storia del 1987 e tornare indietro fino al 1981 ma... Questi bonellidi sono ottimi per recuperare storie importanti a poco prezzo

    Ps: adoro gli anedotti che hai cercato tramite le dichiarazioni di Brighel

    RispondiElimina