martedì 23 ottobre 2018

Spot Nike, Good vs Evil: quando il Colosseo vide Cantona disintegrare il diavolo


Paolo Maldini, Eric Cantona, Patrick Kluivert, Luis Figo, Manuel Rui Costa, Jorge Campos, Ronaldo il fenomeno, Thomas Brolin, Edgar Davids e Ian Wright, tutti insieme in una partita di calcio che deciderà il destino del mondo contro le forze del male e all'interno dell'arena per eccellenza: il Colosseo.

No, non è semplice fantacalcio anni '90 o la squadra dei sogni creata a Winning Eleven o a Fifa, si tratta bensì del primo Nike Football Spot del 1995, cioè Good vs Evil, una pietra miliare della storia della comunicazione pubblicitaria che ancora oggi mantiene salde le sue radici proponendo, anno dopo anno, sempre più nuovi episodi che vedono protagonisti i migliori calciatori degli ultimi ventitre anni.



Il video, della durata di un minuto e trenta secondi circa, si apre con le linee infuocate del campo, uno stadio che sembra un vero Inferno e Paolo Maldini che sdrammatizza esclamando "Forse sono solo brutti!", mentre Cantona lo guarda perplesso consapevole che il peggio ancora deve arrivare.

I nostri eroi inizialmente subiscono il gioco aggressivo degli avversari: Figo finisce faccia a terra, Rui Costa prende una gomitata al volo, Kluivert un calcio in pieno petto e Ian Wrigt si becca una testata in pieno volto mentre protesta contro un arbitro totalmente cieco che gli mostra il cartellino giallo

Parte il contropiede dei diavoli, ma proprio quando il messicano Campos esce a tutta birra per contrastare gli attaccanti, ecco che arriva uno dei difensori più forti e completi della storia, nonché il capitano di tutti i capitani, cioè Paolo Maldini che con una perfetta scivolata blocca tutto e fa ripartire il gioco lanciando Kluivert che colpisce di testa in mezzo a due avversari, poi segue una meravigliosa rovesciata di Thomas Brolin che consente al giovanissimo Ronaldo di fare da mattatore prima di servire lui, The King, Eric Cantona

Il francese si trova faccia a faccia con Lucifero (penso sia lui) che occupa il ruolo di portiere. I due si guardano negli occhi. Cantona si alza il colletto della maglia, lo saluta con un severo Au Revoir e fa partire un bolide che buca il corpo di Lucifero, il quale, esplode portando via con sé tutti i suoi calciatori e la tifoseria. Il sole torna a splendere, il Colosseo ricompare in tutta la sua maestosità e i calciatori ristabiliscono la pace nel mondo.


Nella pubblicità, dunque, abbiamo potuto vedere almeno dieci giocatori famosi, alcuni dei quali erano già campioni affermati, mentre altri erano talenti emergenti che però erano già riusciti a conquistare il pubblico europeo.

In porta Jorge Campos, leggendario portiere della nazionale messicana.
In difesa Paolo Maldini, ex gloria e capitano sia del Milan sia della nazionale italiana. Infatti, in questo primo capitolo della saga vestì proprio la divisa degli azzurri.
A Centrocampo notiamo due portoghesi come Manuel Rui Costa (con indosso la divisa del suo paese) e Luis Figo ai tempi del Barcellona. Pochissimo spazio anche per il giovane Davids, il quale comparve soltanto a inizio spot in mezzo ai compagni di squadra. Presente anche lo svedese Thomas Brolin, astro nascente del calcio scandinavo che all'epoca rappresentò il club in cui militava, cioè il Parma guidato da Nevio Scala.
Infine, in attacco giocarono Kluivert dell'Ajax, Ronaldo con la maglia del Brasile, Ian Wright dell'Arsenal ed Eric Cantona del Manchester United.


Questo spot, così come tutti i suoi sequel, influenzò profondamente la generazione di quel periodo, soprattutto i più giovani che spesso imitavano le gesta di Cantona con quell' Au Revoir accompagnato dal colletto tirato su. Non importava quale sarebbe stato il risultato finale del loro tiro, quel gesto andava fatto prima che l'azione finisse.

Good vs Evil ebbe un impatto così forte che anche la mitica Gialappa's Band volle omaggiarla creando uno spot parodia per la trasmissione Mai Dire Goal!, dove Claudio Lippi stende Lucifero vestito per metà in smoking, sotto in pantaloncini, pantofole di peluche a forma di Leone al posto delle classiche scarpette da calcio e un esilarante A Soreta! per chiudere definitivamente la pratica.

In quanti ricordate questa pubblicità? Avete mai imitato i protagonisti di questa epica partita? Chi era il vostro preferito?

8 commenti:

  1. Lo vidi, e lo vidi eccome. Ero bimbo all'epoca, e lo spot suscita a in me timori è reverenzialita'. Non mi sono mai appassionato al calcio, ma tutti attorno a me lo erano. Ronaldo aveva lo status di un semidio, e consideravo Maldini come uno dei migliori giocatori dopo Roberto Baggio.Durante le partite di pallone, gesti come quelli di Cantona ne avrei visti molti

    -Nero-

    RispondiElimina
  2. In un certo modo fu un pubblicità che coinvolse un po' tutti!

    RispondiElimina
  3. Io ho sempre sperato nella vittoria dei diavoli, così azzeravano questo gioco, o per lo meno, quello che ancora rappresenta in Italia (ossia un tessuto sociale spesso infimo e ignorante) XD
    Spot stupendo che fece epoca, bellissimo, io amo anche quello con la gabbia... la Nike ci sa fare :)
    Grande recupero!^^

    Moz-

    RispondiElimina
  4. Lo spot più bello del calcio!
    Emozionante, con un grande Cantona. Il tackle di Maldini mi ha sempre galvanizzato.
    C'era poi Davids, "neo milanista", e altri due campioni come Figo e Rui Costa.
    Cantona? Per me è sempre stato un DIO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata una rivoluzione in piena regola, ma anche i sequel saranno spettacolari!

      Elimina
  5. Pubblicità stupenda e super citazione alla fine.
    Ho letto tutto il post trattenendo il respiro e pensando "se non mi cita la sigla di Mai Dire Gol gli tiro le orecchie!". E quando è arrivata, mega sospiro di sollievo 😁

    RispondiElimina